Close

LINDA DE ZEN

·

RICORDI DEL VIAGGIO nel tempo.

 

Vorrei che la gente si stupisse, abbondantemente. Di un nuovo colore, di un imprevisto, di un immagine, di come è stato fatto il quadro, ma soprattutto di se stessa perché si sta stupendo.

 

Mi chiamo Linda De Zen e sono nata a Schio il 31 agosto 1988.

 

Dopo la laurea in spettacolo al DAMS di Padova nel 2014 sperimento varie tecniche espressive quali fotografia analogica, mosaico e serigrafia. Successivamente ho la fortuna di approdare ai ritratti a occhi chiusi: opere in cui mi rifiuto di osservare il medium (foglio, tela o lenzuolo che sia) e mi concentro unicamente sul soggetto che ho di fronte (o nella mente) trasformandolo da percezione visiva a tratto.

 

Nel 2017 mi sono trasferita a Roma per proseguire la mia ricerca sull’individuo e sviluppare i nuovi lavori in una residenza d’artista presso la galleria Sala Blu dove ho incontrato il Adnan Salameh che ha ospitato la mia prima mostra personale. Da allora ho avuto la fortuna di esporre vari progetti, la maggior parte dei quali curati e diretti da Rossana Calbi che mi ha fatto volare un po’: Asse Lazio – Lombardia – Puglia – Veneto – Friuli.

 

Da gennaio 2020 presento la mia prima scultura realizzata in penna 3D all’interno dell’esposizione La galleria del domani, un progetto nato da un’idea di Stefano Mendeni.

 

Per questo futuro incerto, mi auguro nuovi pensieri!